Associazione Nazionale Archeologi 
SITO UFFICIALE - OFFICIAL SITE  
www.archeologi.org 
 
  News   
Accesso riservato
Username
Password
Login automatico
  Cerca nel sito
 
i nostri links
COLAP (3426)
Archeonews (44)
 
TURISMO CULTURALE > GLI ARCHEOLOGI CRITICI SULLA PROPOSTA BRAMBILLA.
Inserito il 12 aprile 2011 alle 17:21:00 da redazione-ct. IT - Tutte le notizie

L’Associazione Nazionale Archeologi esprime preoccupazione per le recenti iniziative del Governo in materia di turismo, in particolare per l’ipotesi di istituzione della guida turistica nazionale prevista nel Codice del Turismo attualmente in elaborazione, che all’art. 8 recita “Le attività di guida turistica e di accompagnatore turistico sono esercitate su tutto il territorio nazionale”.

L’abilitazione allo svolgimento della professione attualmente è prerogativa degli enti locali e, dopo decenni di lotte, grazie al cd. “decreto Bersani” nella scorsa legislatura è stata data agli archeologi e storici dell’arte la possibilità di ottenere l’autorizzazione allo svolgimento dell’attività di guida turistica.
La proposta di legge avanzata dal Ministro del Turismo Brambilla, rischia ora di vanificare questa conquista, permettendo automaticamente a tutti di esercitare la professione in tutta Italia. In questo modo la professione di guida turistica si annullerebbe e sarebbe inglobata da quella di accompagnatore turistico, con un conseguente schiacciamento verso il basso della qualità nelle prestazioni fornite ai visitatori e delle competenze necessarie.

Tutto ciò mortifica le competenze e la professionalità degli archeologi e degli storici dell’arte che in questi anni hanno professionalmente investito nel settore della fruizione turistico-culturale del patrimonio archeologico e storico-artistico proprio sulla scorta del cosiddetto “decreto Bersani”, che ha offerto uno dei pochi possibili sbocchi lavorativi per le migliaia di laureati in beni culturali che escono ogni anno dalle università italiane, soprattutto dopo i tagli di fondi operati dal governo alla cultura e agli enti locali.

Ora la proposta di legge Brambilla facendo crollare verticalmente il livello della preparazione richiesta alle guide e abbattendo di conseguenza anche i livelli retributivi, chiude di fatto ai laureati in archeologia e storia dell’arte anche questo sbocco lavorativo.
La proposta Brambilla, fortemente contestata sia dalle organizzazioni di categoria delle guide turistiche autorizzate che dalla Conferenza Regioni-Provincie Autonome, giova esclusivamente ai grandi tour operators, ovvero alle multinazionali del turismo che in tal modo potranno abbattere i costi a scapito dei lavoratori e della qualità dei servizi.

Come già spesso avviene per gli archeologi, i restauratori, gli storici dell’arte e tutti i professionisti e gli operatori dei beni culturali, assistiamo ancora una volta ad iniziative legislative che sviliscono e umiliano un’attività lavorativa nel mondo dei beni culturali solo per garantire maggiori profitti alle grandi imprese del settore.



Torna indietro | Stampa News | Informa un amico
 
IN EVIDENZA
 
19 luglio 2013
Borsa del Turismo Archeologico
Anche quest'anno l'Ana sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, a Paestum dal 14 al 17 novembre 2013. http://www.borsaturismoarcheologico.it
27 novembre 2012
ANA > Tesseramento 2013
ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE!!
26 settembre 2011
FIRMA LA PETIZIONE!!
Firma la Petizione per la ratifica della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico
 
Copyright © 2005-2008 web ® Associazione Nazionale Archeologi Tutti i diritti riservati   Powered by Arago