Associazione Nazionale Archeologi 
SITO UFFICIALE - OFFICIAL SITE  
www.archeologi.org 
 
  News   
Accesso riservato
Username
Password
Login automatico
  Cerca nel sito
 
i nostri links
COLAP (5147)
Archeonews (44)
 
RETTIFICA > Archeologi italiani in Albania
Inserito il 15 febbraio 2006 alle 20:07:00 da redazione-ct. IT - Tutte le notizie

Pubblichiamo una rettifica relativa alla notizia di un master di archeologia in Albania, allegando qui di seguito integralmente il Comunicato Stampa.
Ringraziamo l'Ufficio Stampa e Comunicazione dell'Università di Camerino per averci segnalato l'errore.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Anche alcuni docenti Unicam presenti nella missione archeologica dell’Università di Macerata in Albania

Anche due docenti del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Camerino fanno parte della missione archeologica in Albania avviata dall’Università di Macerata. Lo scorso mese di ottobre infatti il prof. Carlo Bisci e il prof. Gino Cantalamessa hanno fatto insieme ai colleghi maceratesi un primo sopralluogo al di là dell’Adriatico, per le rilevazioni nell’area che si pensa possa essere quella dell’antica Hadrianopoli, città fondata dall’imperatore romano Adriano. L’apporto dei docenti Unicam sarà prettamente di carattere scientifico: accanto alle competenze umanistiche quali l’archeologia e la topografia antica degli studiosi maceratesi, il prof. Bisci e il prof. Cantalamessa, geologi, cercheranno di capire quali siano stati i processi e le dinamiche che hanno portato, in particolare, alla copertura del teatro da parte di ben tre metri di depositi. “Altro problema da risolvere – spiega il prof. Bisci – sarà quello di capire le motivazioni per cui il teatro si allaga regolarmente. E necessario riuscire a conoscere la provenienza dell’acqua per evitare ulteriori danni, sia ai reperti che all’attività turistica, dal momento che la zona di Gjirokaster è anche patrimonio dell’Unesco e l’area del teatro potrebbe essere interessata da flussi turistici” Si cercherà anche di capire se sarà possibile riattivare il sistema di drenaggio della zona utilizzato fino a qualche decennio fa, durante il vecchio regime. Si eviterà così l’allagamento a causa delle piogge che è anche il motivo per cui il gruppo tornerà in Albania soltanto la prossima primavera. La collaborazione inoltre prosegue anche nel campo della didattica, dal momento che è stato presentato a livello europeo un progetto per l’attivazione di un master in Archeologia gestito dall’Università di Macerata, ma del cui corpo docente faranno parte anche il prof. Bisci, il prof. Cantalamessa e il prof. Sargolini della Facoltà di Architettura di Unicam. Il corso avrà sede in Albania proprio perché nasce con l’intento di formare tecnici esperti che rendano fruibili i numerosi reperti archeologici presenti in questa nazione. Uno studente del corso di laurea in geologia inoltre sta svolgendo il periodo di stage presso un’azienda del territorio maceratese coinvolta nel progetto, per lo sviluppo GIS, che rappresenta l’informatizzazione più avanzata della topografia, dell’Albania. Una spinta davvero forte quindi quella che la collaborazione tra i due atenei sta dando allo sviluppo economico e culturale dell’Albania.

Torna indietro | Stampa News | Informa un amico
 
IN EVIDENZA
 
19 luglio 2013
Borsa del Turismo Archeologico
Anche quest'anno l'Ana sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, a Paestum dal 14 al 17 novembre 2013. http://www.borsaturismoarcheologico.it
27 novembre 2012
ANA > Tesseramento 2013
ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE!!
26 settembre 2011
FIRMA LA PETIZIONE!!
Firma la Petizione per la ratifica della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico
 
Copyright © 2005-2008 web ® Associazione Nazionale Archeologi Tutti i diritti riservati   Powered by Arago