Associazione Nazionale Archeologi 
SITO UFFICIALE - OFFICIAL SITE  
www.archeologi.org 
 
  News   
Accesso riservato
Username
Password
Login automatico
  Cerca nel sito
 
i nostri links
COLAP (4919)
Archeonews (44)
 
LEGGI > Approvate dal Consiglio dei Ministri le modifiche al Codice dei Beni Culturali
Inserito il 27 gennaio 2008 alle 17:47:00 da redazione-ct. IT - Tutte le notizie

Con un intervento in estremis prima della caduta del Governo il Consiglio dei Ministri il 25 gennaio 2008 in prima lettura jha approvato un decreto legislativo che apporta diverse modifiche a tutto il Codice dei beni culturali (Dlgs 42 del 2004).

I ritocchi più consistenti sono quelli che interessano il paesaggio. Secondo gli analisti con queste modifiche si mira a recuperare allo Stato delle funzioni che erano state ampiamente delegate alle Regioni dagli interventi legislativi precedenti, per esempio nella pianificazione paesaggistica.

Con le modifiche approvate, il soprintendente torna al centro della tutela del paesaggio. Il suo parere diventa, infatti, sempre vincolante in merito all`istanza di autorizzazione paesaggistica (come nei casi di installazione di cartelloni pubblicitari o quando si tratta di decidere i colori delle facciate delle case nei centri storici e le zone panoramiche).

Questo anche in virtù di ciò che ha detto la Corte costituzionale con la sentenza 367 del 2007, con la quale è stata restituita assoluta centralità allo Stato nella difesa del paesaggio.

L`articolo 131 del Codice, così come modificato dal decreto approvato, recita: «Le norme di tutela del paesaggio, la cui definizione spetta in via esclusiva allo Stato, costituiscono
un limite all`esercizio delle funzioni regionali in materia di governo e fruizione del territorio».

Il provvedimento dovrà ora essere esaminato dalle commissioni parlamentari competenti e dovrà ricevere il
parere anche della Conferenza Stato-Regioni per poi ritornare a Palazzo Chigi per il sì definitivo.

Tutti questi passaggi dovranno avvenire entro il 1° maggio prossimo, data in cui scade la delega affidata al Governo dalla legge 137 del 2002 per intervenire sulla materia.

L'Associazione Nazionale Archeologi eserciter, anche attraverso la Manifestazione Nazionale di Roma, pressioni sul mondo politico perché nel corso dell'iter legislativo di modifica del Codice dei Beni Culturali vengano accolte anche le istanze della categoria, prima fra tutte il riconoscimento della professione di archeologo, tramite il suo inserimento nel codice stesso.

Torna indietro | Stampa News | Informa un amico
 
IN EVIDENZA
 
19 luglio 2013
Borsa del Turismo Archeologico
Anche quest'anno l'Ana sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, a Paestum dal 14 al 17 novembre 2013. http://www.borsaturismoarcheologico.it
27 novembre 2012
ANA > Tesseramento 2013
ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE!!
26 settembre 2011
FIRMA LA PETIZIONE!!
Firma la Petizione per la ratifica della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico
 
Copyright © 2005-2008 web ® Associazione Nazionale Archeologi Tutti i diritti riservati   Powered by Arago