Associazione Nazionale Archeologi 
SITO UFFICIALE - OFFICIAL SITE  
www.archeologi.org 
 
  News   
Accesso riservato
Username
Password
Login automatico
  Cerca nel sito
 
i nostri links
COLAP (5406)
Archeonews (44)
 
MOSTRE > Basilicata: resoconto dalla mostra del libro archeologico
Inserito il 10 ottobre 2007 alle 00:19:00 da redazione-ct. IT - Tutte le notizie

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, si è svolta nei giorni 29 e 30 Settembre 2007, presso il Museo Archeologico Nazionale della Siritide (Policoro, Mt), la IIa Mostra del Libro Archeologico. Arte Etnografia Archeologia Sperimentale.

L’evento è stato organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata, dal Museo Archeologico Nazionale della Siritide, dalla Diocesi di Tursi-Lagonegro, dall’Archeoclub d’Italia Siritide, dalla Soc. Coop. Archeoart e dall’Associazione Nazionale Archeologi in collaborazione con la Libreria Archeologica di Roma, la Scuola di Specializzazione in Archeologia di Matera, il Museo della Cultura Arbëreshe di San Paolo Albanese (Pz), l’Associazione Onlus “Rotunda Maris” di Rotondella (Mt), la Soc. Dante Alighieri - Comitato di Montalbano Jonico (Mt), l’Associazione Onlus Presidio del Libro “Magna Grecia” di Policoro (Mt) e con il patrocinio dell’Azienda di Promozione Turistica Basilicata, della Provincia di Matera, del Comune di Policoro, del Comune di Scanzano Jonico, di Rabite Bus-Operator di Tursi (Mt) e del Pit Metapontino - Comunità Montana Basso Sinni.

L’Associazione Nazionale Archeologi, tra gli Enti organizzatori più attivi della manifestazione, era rappresentata nel comitato tecnico-scientifico da Ada Preite, membro del Direttivo Nazionale, da Antonio Affuso, membro Collegio dei Probiviri; da Chiara Corbino e da Pietro Cirigliano, Soci dell’Associazione in Basilicata.

Tra i collaboratori, impegnati nell’accoglienza, nelle visite guidate nel Museo e nel Parco archeologico di Herakleia, nei laboratori di Archeologia sperimentale e nel laboratorio di simulazione di scavo archeologico, si ricordano altri Soci dell’Associazione in Basilicata, quali Marta Golin, Giuseppe Chiurazzi, Domenico Asprella, Vittoria Lopatriello e Stella Adduci.

L’evento è stato un forte richiamo culturale, al quale hanno risposto più di 1000 visitatori (circa il doppio della prima edizione - anno 2006) provenienti sia dalla Basilicata sia dalle regioni limitrofe. Il successo della manifestazione ha dimostrato, come già nella scorsa edizione, il crescente bisogno di conoscenza da parte del grande pubblico del patrimonio storico-archeologico ed etno-antropologico.

Sono state raggiunte, così, le finalità che il comitato tecnico-scientifico si era proposto nell’organizzazione di tale evento, ossia la conoscenza e la fruizione degli strumenti funzionali al recupero della memoria storica, del progresso civile e della valorizzazione del territorio; nonché, la cognizione dell’esistenza di diverse professionalità (archeologi preistorici e classici, storici dell’arte e antropologi culturali) che operano quotidianamente nella salvaguardia del patrimonio culturale e il cui lavoro è spesso ignorato o non valutato adeguatamente dal grande pubblico, in particolare da quello del mondo politico e istituzionale.

La IIa Mostra del Libro Archeologico. Arte Etnografia Archeologia Sperimentale si è svolta con la partecipazione di numerose case editrici, quali Baldini&Castaldi, Congedo, Edipuglia, Einaudi, Electa, Fondazione Lorenzo Valla, Mondadori Illustration, Quasar, Scorpione, Edizioni e Distribuzioni Espera, Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, Laterza, Palombi, Rivista Forma Urbis.

Sono state esposte monografie e riviste scientifiche e didattico-divulgative,anche in inglese e in francese, di argomento archeologico, storico-artistico ed etno-antropologico che hanno suscitato l’interesse dei numerosi ospiti, ai quali è stata data la possibilità anche della consultazione.

La manifestazione, come da programma, si è articolato in tre ambiti principali: archeologico, con visite guidate presso il Museo e il Parco archeologico di Herakleia volte a chiarire gli aspetti delle antiche culture umane che fin dalla Preistoria si sono susseguite sul territorio della Siritide; archeologico-sperimentale, con laboratori di argilla preistorica, strumentario litico, ricostruzione di capanna preistorica e ceramica al tornio, che hanno visto un coinvolgimento attivo dei visitatori, in particolare degli studenti di scuole di ogni ordine e grado; etno-antropologico, con il laboratorio dell’intreccio della fibra vegetale svolto dall’artigiano Giovanni Battafarano di Nova Siri, con l’esposizione di materiali, oggetti, restituzioni grafiche e prodotti multimediali relativi al ciclo della ginestra e alla cultura arberëshe, organizzata dal Museo della Cultura Arberëshe di San Paolo Albanese e con la mostra fotografica inerente gli aspetti della Civiltà contadina, prima e dopo la riforma fondiaria, allestita dall’Associazione Onlus “Rotunda Maris” di Rotondella.

Di grande interesse didattico è risultata la simulazione di scavo archeologico relativa ad una sepoltura enotria, volta alla conoscenza delle dinamiche di formazione dei depositi archeologici nel corso del tempo e delle metodologie di indagine e di registrazione dati applicate nello svolgimento di uno scavo archeologico.

Di particolare risonanza scientifica, a conclusione della prima giornata della manifestazione, è stata la conferenza del Prof. Aldo Segre, studioso di fama internazionale, Presidente dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana (Roma) riguardante gli aspetti di formazione dei bacini intermontani della Basilicata nelle fasi più remote della Preistoria.

Torna indietro | Stampa News | Informa un amico
 
IN EVIDENZA
 
19 luglio 2013
Borsa del Turismo Archeologico
Anche quest'anno l'Ana sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, a Paestum dal 14 al 17 novembre 2013. http://www.borsaturismoarcheologico.it
27 novembre 2012
ANA > Tesseramento 2013
ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE!!
26 settembre 2011
FIRMA LA PETIZIONE!!
Firma la Petizione per la ratifica della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico
 
Copyright © 2005-2008 web ® Associazione Nazionale Archeologi Tutti i diritti riservati   Powered by Arago