Associazione Nazionale Archeologi 
SITO UFFICIALE - OFFICIAL SITE  
www.archeologi.org 
 
  News   
Accesso riservato
Username
Password
Login automatico
  Cerca nel sito
 
i nostri links
COLAP (5305)
Archeonews (44)
 
ROMA > Novità sulla Riforma delle Professioni
Inserito il 22 giugno 2007 alle 23:16:00 da redazione-ct. IT - Tutte le notizie

Giovedì 14 giugno 2007 a Roma si è tenuta la conferenza stampa nazionale per l'inizio della campagna di raccolta delle firme per il disegno di Legge di Iniziativa Popolare “Riforma dell'ordinamento delle professioni intellettuali” proposto dal CUP (Comitato Unitario Professioni).

La proposta del CUP, già depositata in Cassazione, tende a mantenere e riformare gli ordini professionali, basandosi sul principio di sussidiarietà: rispettare le peculiarità di ciascuna professione intellettuale, facendo una netta distinzione tra attività professionale e quella dell'impresa, e mantenere minimi tariffari inderogabili almeno per le procedure ad evidenza pubblica e per le prestazioni riservate.

“I professionisti - ha dichiarato il Presidente del CUP, Raffaele Sirica - rappresentano un patrimonio di conoscenze di inestimabile valore per il nostro Paese. Abbiamo perciò scelto uno strumento costituzionale, democratico e partecipativo, per portare sul tavolo dei lavori parlamentari una riforma finalmente organica, che si distingue dai tentativi precedenti per l'apporto di idee nuove, a cominciare dal principio di sussidiarietà. Vorremmo che fosse ben chiaro, infine, che il professionista non può essere assimilato all'impresa, noi agiamo secondo l'etica e non secondo il profitto”.

La richiesta del Comitato è quella di mantenere gli Ordini e gli Albi professionali, non per mantenere posizioni di rendita, ma per assicurare al cittadino un livello qualitativo delle prestazioni professionali, basate sulla conoscenza e sul rispetto della deontologia professionale.

Posizione opposta quella del COLAP (Coordinamento delle Libere Associazioni Professionali) il cui Presidente Lupoi ha dichiarato che “Questi tempi non sono ammissibili: si era prospettato di finire entro marzo e ora siamo quasi a luglio. In più il DDL Mastella sembra sia stato cestinato. Se dobbiamo dare retta a tutte le lobby non si farà mai giorno”.

Sull'argomento è intervenuta anche Confprofessioni che, concordando sulla necessità di un ammodernamento del sistema professionale, ha affermato che la nuova definizione del libero professionista dovrà mostrare rispetto delle diverse forme di professione, dei principi di equità, trasparenza, sostenibilità e solidarietà fiscale.

Dopo la chiusura delle audizioni, il governo sta preparando un testo che verrà ultimato entro gli inizi del mese di luglio, per essere discusso, con eventuali emendamenti, entro la metà del mese di settembre in modo tale che, alla ripresa dei lavori parlamentari, si possa procedere immediatamente alla votazione del testo proposto.

Lo ha annunciato Pierluigi Mantini, relatore della riforma in Parlamento, dichiarando “Perché i tempi della riforma vadano assolutamente ristretti. Il termine per gli emendamenti verrà fissato a metà settembre in modo tale da guadagnare tutta l'estate. Così alla ripresa dei lavori potremo votare subito il testo in Commissione”.

C'è anche la conferma di una legge quadro, senza deleghe fatte su carta bianca e con più garanzie per gli attuali Ordini professionali.

Torna indietro | Stampa News | Informa un amico
 
IN EVIDENZA
 
19 luglio 2013
Borsa del Turismo Archeologico
Anche quest'anno l'Ana sarà presente alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, a Paestum dal 14 al 17 novembre 2013. http://www.borsaturismoarcheologico.it
27 novembre 2012
ANA > Tesseramento 2013
ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE!!
26 settembre 2011
FIRMA LA PETIZIONE!!
Firma la Petizione per la ratifica della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico
 
Copyright © 2005-2008 web ® Associazione Nazionale Archeologi Tutti i diritti riservati   Powered by Arago