Sicilia : La tutela del patrimonio culturale e paesaggistico non può mai essere subordinata alla politica.

b_800_600_0_00_images_Sicilia_Comunicato.png

In merito al recente disegno di legge regionale sulla riorganizzazione della burocrazia siciliana, approvato dalla GiuntaRegionale Siciliana, in data 19 Settembre 2018, l'Associazione Nazionale Archeologi esprime profonda preoccupazione e ferma contrarietà in quanto la norma posta all'interno dell'art. 22 del suddetto d. Lgs. esautorerebbe la funzione di tutela del territorio posta in capo alle Soprintendenze.

In presenza di un giudizio tecnico di “motivato dissenso” espresso dall'amministrazione regionale in materia di tutela ambientale, paesaggistico-ambientale o concernente il patrimonio storico-artistico, qualora anche dalla conferenza dei servizi non emergesse una soluzione condivisa da tutte le parti, la parola conclusiva spetterebbe all'organo politico e, pertanto, alla giunta regionale. 

Appare evidente come la norma, che non trova alcuna corrispondenza nella legislazione italiana nazionale, potrebbe avere nell'immediato futuro una portata devastante per la tutela del patrimonio ambientale e culturale della regione Sicilia.
In barba al rispetto delle competenze e al dettato costituzionale, la politica sta tentando ancora una volta di scavalcare i vincoli di tutela e le competenze dei tecnici.
Si rischia così di comprimere indebitamente il ruolo delle Soprintendenze siciliane, che nonostante non sia sempre stato esercitato al meglio, rimane l'ultimo baluardo contro la speculazione edilizia e il consumo del suolo.
Per questo sorprende la posizione tiepida presa dall'assessore regionale Sebastiano Tusa, archeologo di chiara fama, che delle soprintendenze ha fatto parte fino a qualche mese fa.

Associazione Nazionale Archeologi

 

Social media

Logo_FBLogo_TWLogo_YTLogo_GOLogo_LKLogo_IS

Il sito web dell'Associazione Nazionale Archeologi utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il sito utilizza cookie di terze parti (Google Analytics, Facebbok, Twitter) mentre NON utilizza cookie di profilazione ai fini di invio di messaggi pubblicitari mirati. Proseguendo nella navigazione del sito si presta il consenso all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni