L'Associazione Nazionale Archeologi guarda con interesse al progetto Taranto, la città spartana

Leggi tutto...

L’Associazione Nazionale Archeologi guarda con interesse al progetto “Taranto, la città spartana” che costruisce attorno al nome “Sparta” l’embrione di una rinascita sociale e culturale, che riscatti l’intero territorio cancellando l’immagine negativa che le vicende dell’ILVA hanno impresso sulla città magnogreca.

L’Associazione Nazionale Archeologi segue da sempre le iniziative che puntano, attraverso il patrimonio culturale, al rilancio dei territori, specialmente di quelli più “difficili” dal punto di vista economico e sociale. 

 Taranto è forse in questo senso una “città simbolo” in Italia, poiché racchiude l’insieme delle contraddizioni che una politica esclusivamente industriale comporta anche dal punto di vista della negazione e dell’annientamento delle profondissime radici culturali di una regione, l’arco ionico tarantino, che raccoglie un patrimonio archeologico tra i più ricchi del nostro Paese.

Leggi tutto...

Pubblichiamo la risposta di Giuliano Volpe sulla necessità di una rappresentanza unitaria per l'archeologia italiana

Leggi tutto...

Caro Presidente,

 la ringrazio per la sua nota, che conferma non solo le sue qualità personali (compresa la franchezza, dote che apprezzo particolarmente) ma anche la linea sempre seguita dall'ANA. La sua precisazione è corretta: da tempo, ben prima della tavola rotonda organizzata da Assotecnici, nella quale eravamo entrambi coinvolti, sono convinto (e ne ho parlato in tante occasioni) della necessità di dar vita ad un organismo unitario dell'archeologia italiana, oltre la logica delle appartenenze disciplinari e delle afferenze, pur nel rispetto delle differenze e delle specificità, per conquistare un ruolo nella società e per svolgere battaglie comuni per una migliore formazione, per la ricerca, per la tutela, per il lavoro, per i diritti e la dignità della professione dell' archeologo.

Leggi tutto...

L'Associazione Nazionale Archeologi raccoglie l'invito del Prof. Volpe a promuovere un processo federativo degli archeologi

Leggi tutto...

Prof. Volpe, la sua replica garbata e franca alla Nota ANA di ieri mattina () merita una risposta altrettanto garbata e franca, oltre che direttamente rivolta a lei.

La proposta di riprendere l'idea di una Società degli Archeologi Italiani fu lanciata da lei ben prima che fosse recepita nel documento predisposto dalle quattro consulte universitarie riunite oggi a Roma. Ricordo benissimo quando la propose ormai più di sei mesi fa, nel corso di un convegno promosso da Assotecnici presso l'INASA, a Roma. Eravamo seduti allo stesso tavolo, fianco a fianco. Ma questo è solo puntiglio tra archeologi intrappolati nelle cronologie.

Nel commento lei propone la costituzione “di un soggetto forte, attivo, autorevole, capace di lavorare ad un rilancio del ruolo dell'archeologia in Italia, nella formazione, nella ricerca, nella tutela, nel restauro, nella valorizzazione, nella comunicazione. Tema principale: il lavoro e il ruolo sociale dell'archeologia”.

Leggi tutto...

Pagina 61 di 75

 

Nuova Convenzione ANA

Elenco Archeologi Professionisti

Osservatorio Bandi

Copertura assicurativa

Il sito web dell'Associazione Nazionale Archeologi utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il sito utilizza cookie di terze parti (Google Analytics, Facebbok, Twitter) mentre NON utilizza cookie di profilazione ai fini di invio di messaggi pubblicitari mirati. Proseguendo nella navigazione del sito si presta il consenso all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni