Decreto "Sblocca Italia": verso la piena applicazione dell'archeologia preventiva anche in Italia.

Leggi tutto...Roma, 17 settembre 2014- Entro il 31 Dicembre prossimo saranno finalmente definite le linee guida per l'Archeologia Preventiva attraverso un decreto interministeriale Beni Culturali–Infrastrutture. E' questo il termine fissato nel Decreto Sblocca Italia, all'art. 25, comma 4, appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Si tratta di un provvedimento importante, previsto dal Codice dei Contratti Pubblici e giunto dopo oltre otto anni dalla sua emanazione, che consentirà di applicare a pieno le procedure di verifica preventiva dell'interesse archeologico” afferma Salvo Barrano, presidente dell'Associazione Nazionale Archeologi e vicepresidente di CONFASSOCIAZIONI. Ma per garantire effettivamente speditezza ed efficacia della procedura – aggiunge Barrano - è bene che le linee contengano anche misure sanzionatorie per chi elude la normativa. Chi rispetterà a pieno le procedure avrà invece un beneficio concreto in termini di tempi e costi di realizzazione dell'opera”.

Leggi tutto...

Parte la collaborazione tra Acquedotto Pugliese S.p.a. e Associazione Nazionale Archeologi contro l'eccesso dei ribassi nelle gare dei servizi di archeologia.

Leggi tutto...Roma, 13 settembre 2014- I rappresentanti nazionali e regionali dell’Associazione Nazionale Archeologi hanno incontrato giovedì a Bari i vertici dell’Acquedotto Pugliese SPA, un confronto avvenuto a seguito delle numerose segnalazioni di incongruità nei bandi della partecipata della Regione Puglia, rilevate dall’Osservatorio sui contratti pubblici dell' Associazione. L’incontro con l'amministratore unico, ing. Costantino e il direttore generale, avv. Cianci, è stato estremamente proficuo e sarà seguito da una serie di riunioni e incontri tecnici, già calendarizzati per le prossime settimane.

Leggi tutto...

Siracusa: a rischio il parco archeologico della città. Gli archeologi si appellano a Crocetta

Leggi tutto...Roma, 9 settembre 2014- L’Associazione Nazionale Archeologi segue con attenzione la vicenda che in questi giorni ha visto la sospensione della nomina del  Soprintendente di Siracusa da parte del Dipartimento Beni Culturali della Regione: dopo la revoca dei dirigenti nominati nel 2013, si assiste ora a questo incomprensibile provvedimento a danno di una dirigente che si è distinta in passato per una forte azione di tutela del patrimonio aretuseo e sempre orientata al perseguimento dell'interesse pubblico. 

Leggi tutto...

Pagina 1 di 8

Social media