Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Leggi tutto...

L'Associazione Nazionale Archeologi alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico

Anche questo anno la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico XXI ed., che si terrà a Paestum dal 15 al 18 novembre 2018, vedrà la presenza dell'Associazione Nazionale Archeologi, per noi immancabile e tradizionale appuntamento fisso, fin dalla nascita della nostra associazione che quest'anno compie 13 anni e si avvia verso il V Congresso Nazionale. 

Come di consueto saremo presenti con una duplice partecipazione ed un duplice impegno.
Cureremo sia lo stand espositivo, animato da con una serie di iniziative ed incontri, che un evento internazionale presso l'Hotel Savoy sala Nettuno, promuovendo e curando la tavola rotonda "RACCONTARE L'ARCHEOLOGIA: sperienze di comunicazione culturale in Italia e all'estero"  domenica 18 ore 10-12, che ha come focus centrale la "comunicazione", ambito sempre più centrale nell'archeologia contemporanea, che si pone come sfida l'essere in grado di coniugare tradizione ed innovazione, senza tralasciare mai il ruolo sociale dell'archeologo. La provenienza dei nostri relatori, dal mondo istituzionale e professionale, ne è chiara sintesi.

Evento Domenica 18 novembre ore 10 - 12 
Savoy Hotel, Centro Espositivo, Sala NETTUNO, 
Tavola rotonda 
"RACCONTARE L'ARCHEOLOGIA: esperienze di comunicazione culturale in Italia e all’Estero"

Organizzazione a cura dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARCHEOLOGI (ANA), con il patrocinio di CONFPROFESSIONI

Introduce e modera Salvo Barrano, presidente dell’Associazione Nazionale Archeologi

INTERVENTI
1. Manuela Puddu ( Polo Museale della Sardegna),
“Da musei di storia a musei di storie: la comunicazione del Polo Museale della Sardegna e del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari”
2. Marina Lo Blundo (Parco Archeologico di Ostia Antica), 
“La comunicazione social istituzionale nei Luoghi dell'Archeologia: blog e social network per raccontare i musei e i parchi archeologici”
3. Andrea BellottiAlessandro Mauro (Let's Dig Again), “Let's Dig Again: comunicare l'archeologia dall'analogico al digitale”
4. Ivana Cerato (CNR ITABC - Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali),
“L'archeologia virtuale: il filo di Arianna tra il visitatore e il Patrimonio Culturale”
5. Alessandro Fichera (Coopera soc. coop.), 
“La Basilica della Natività di Betlemme. Dal progetto di restauro alla creazione di un itinerario di turismo consapevole”

segue DIBATTITO

CONCLUSIONI a cura dell’avv. Paola Fiorillo (Confprofessioni)

ANA da sempre è sinonimo di partecipazione attiva, sia nell'impegno profuso per la tutela professionale, che nella sinergia partecipativa dei soci. Essa si esplicita, come ogni anno, nella partecipazione attiva alla Borsa presso lo stand con incontri ed iniziative che aprono l'Associazione verso l'esterno, ma anche con lo svolgimento degli eventi associativi interni, come la seduta del Direttivo Nazionale, che vede la presenza di delegazioni da ogni regione d'Italia, momento annuale irrinunciabile per un'Associazione viva ed in costante scambio osmotico con la realtà professionale dell'archeologia.

Stand attività ed iniziative: 
da giovedì 15 saremo presenti per fornire informazioni sull'Associazione, le attività in essere e le convenzioni destinate ai soci.
Sarà possibile rinnovare l'iscrizione per l'anno 2019 - 2020.

Il legame forte con la Campania quest'anno è rappresentato anche da due incontri nei quali i colleghi, soci di ANA Campania, presenteranno, presso lo stand, i loro libri incentrati sul territorio campano.
Parleremo grazie alla nostra socia e collega Lidia Vignola del libro "La memoria del fuoco", uno sconcertante racconto in cui si intrecciano, si incontrano e si scontrano storie di archeologia preventiva e indagini di emergenza nel territorio aspro e martoriato della "terra dei fuochi" in Campania.

- Venerdì 16 novembre ore 17.30 “Aperitivo con l'Autore”
Inauguriamo quest'anno la rassegna di incontri con i nostri soci, iniziando con il collega e socio Flavio Castaldo che ci presenterà "Storia di vini e di vigne intorno al Vesuvio. Il vino nella Campania antica dall'epoca pompeiana alla fine dell'Impero Romano", un libro particolareggiato e puntuale, ma anche divulgativo, sulla viticoltura e i grandi vini del territorio vesuviano, con l'Autore sarà presente il sommelier Tommaso Luongo, presidente AIS Napoli.

- Sabato 17 Novembre, dalle ore 12:00 in poi “Incontro con l'Assicuratore”
Anche quest'anno sarà possibile incontrare gli Assicuratori convenzionati con l'ANA che presenteranno i pacchetti assicurativi con tariffe agevolate e condizioni dedicate ai nostri Associati, rispondendo direttamente alle domande e alle necessità specifiche dei partecipanti.

- Sabato 17 Novembre, dalle ore 13:00 in poi, e domenica 18 Novembre “Incontro con l'Avvocato”
Incontro con l'Avvocato Alice Bassoli che ci presenterà la nuova convenzione ANA in materia di Trattamento dei Dati Personali a cui i liberi professionisti, tra cui gli archeologi, devono attenersi, parlando sia del Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR) che dell'adeguamento alla normativa europea D. Lgs. n.101\2018 (nuovo Codice della Privacy).

Link al nostro evento Facebook: https://www.facebook.com/events/247340522603525/

Link al sito della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: http://www.borsaturismoarcheologico.it/

Torino: Adesione alla Manifestazione manifestazione “Lavorare tutti insieme per lo sviluppo e la crescita di Torino”

Leggi tutto...

L’Associazione Nazionale Archeologi aderisce con il Comitato ANA Piemonte, insieme alla Delegazione di Confprofessioni Piemonte, alla manifestazione “Lavorare tutti insieme per lo sviluppo e la crescita di Torino” in programma in data 10/11/18 a Torino.
Si unisce all’appello del Presidente Walter Cavrenghi nella richiesta di politiche di sviluppo e crescita, in grado di attrarre investimenti che possano garantire buone pratiche di lavoro anche nel settore culturale, la cui vivacità nell’ultimo ventennio ha collocato la città di Torino al centro di eventi nazionali e internazionali.
Auspica tuttavia che nella richiesta di ripresa dei lavori legati alle infrastrutture strategiche del paese, si ponga particolare attenzione al rispetto delle normative ambientali e di tutela del paesaggio e delle comunità locali, e alla tutela delle preesistenze della nostra eredità culturale, applicando politiche di prevenzione come prescritto dalle attuali normative italiane e comunitarie.

Terracina, Polo Museale: revocato il concorso pubblico per esami per l'assunzione del Direttore del Polo museale della città

Leggi tutto...

REVOCA CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI  PER L'ASSUNZIONE DEL DIRETTORE DEL POLO MUSEALE DELLA CITTA' (N. 1 FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO A TEMPO PARZIALE ED INDETERMINATO)


L'Associazione Nazionale Archeologi (ANA) manifesta soddisfazione per la revoca del  Concorso Pubblico per esami, per la copertura a tempo parziale ed indeterminato (50% di tipo orizzontale) di un posto di Funzionario Amministrativo Cat. D3 Posizione Economica D3 – Direttore del Polo Museale della Città di Terracina, pubblicato nell'Albo Pretorio del Comune di Terracina il 14 settembre 2018. 

"Avevamo ravvisato un comportamento lesivo della professionalità della figura dell'Archeologo - sottolinea Marco Mannino, Vicepresidente della sezione Lazio - in considerazione del fatto che il concorso sarebbe stato espletato esclusivamente per esami, non valutando alcun titolo di merito e/o curriculum dei candidati". 

Tale modalità di assunzione non è conforme alla normativa regionale, che prevede per i musei di enti locali un direttore “in possesso del diploma di laurea in discipline attinenti la tipologia del museo” (art. 24, comma 2 L.R. n. 42/97);  inoltre, nella stessa si sottolinea che "l'assunzione del personale [deve avvenire] mediante pubblico concorso per esami e per titoli ai sensi della vigente normativa” e che “tra le prove d'esame devono essere comprese prove tecniche attinenti alla specificità del ruolo e del servizio". 

Per questo motivo l’ANA-Lazio aveva inviato il 12 ottobre scorso una serie di osservazioni al Sindaco e al Responsabile del Procedimento. 

“Apprendiamo con soddisfazione – sottolinea Carlotta Bassoli, Presidente della sezione regionale – che la Giunta ha recepito le istanze che abbiamo sollevato a tutela della categoria degli archeologici e di una selezione seria, basata su merito e competenze effettive. La nostra lettera, inviata al Comune, affermava e portava all’attenzione dei Responsabili del Procedimento il sacrosanto principio del merito nei Concorsi pubblici”.

L'ANA-Lazio auspica un regolare prosieguo dell'iter concorsuale e una più coerente riformulazione del bando sulla base alla normativa vigente.

Pagina 1 di 55

 

Nuova Convenzione ANA

Elenco Archeologi Professionisti

Osservatorio Bandi

Copertura assicurativa

Il sito web dell'Associazione Nazionale Archeologi utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il sito utilizza cookie di terze parti (Google Analytics, Facebbok, Twitter) mentre NON utilizza cookie di profilazione ai fini di invio di messaggi pubblicitari mirati. Proseguendo nella navigazione del sito si presta il consenso all’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni