Logo_Confass



Gli archeologi contribuiranno alla stesura dei piani territoriali siciliani: l'Associazione Nazionale Archeologi incontra l'Assessore Regionale Gerratana.

Leggi tutto...Roma, 27 ottobre 2014- Venerdì scorso i rappresentanti regionali dell’Associazione Nazionale Archeologi hanno incontrato a Catania Piergiorgio Gerratana, Assessore al Territorio e Ambiente di recente nomina, per valutare la possibilità che i professionisti archeologi possano partecipare alla redazione dei piani territoriali.

All’assessore è stato sottoposto un memorandum in cui si chiede che, nella redazione del Piano Paesistico Regionale, dei PGR comunali e degli altri Piani Regolatori, le valutazioni sul patrimonio storico e archeologico siano affidate a professionisti qualificati con competenze specifiche.

Leggi tutto...

La Camera approva la ratifica del Trattato Europeo della Valletta per la protezione del patrimonio archeologico


Leggi tutto...Roma, 23 ottobre 2014- La Camera ha approvato ieri il disegno di legge per la Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione del patrimonio archeologico (C. 2127-A), firmata dall'Italia a La Valletta il 16 gennaio 1992.

"Con un ritardo di oltre vent'anni e dopo anni di battaglie della nostra associazione- afferma Salvo Barrano, presidente dell'Associazione Nazionale Archeologi e vicepresidente CONFASSOCIAZIONI- l'Italia è finalmente giunta all'ultima tappa per la ratifica di questa imprescindibile convenzione alla base delle più evolute forme di archeologia preventiva che in Europa costituiscono ormai una delle basi principali dell’attività archeologica."

Leggi tutto...

Decreto "Sblocca Italia": verso la piena applicazione dell'archeologia preventiva anche in Italia.

Leggi tutto...Roma, 17 settembre 2014- Entro il 31 Dicembre prossimo saranno finalmente definite le linee guida per l'Archeologia Preventiva attraverso un decreto interministeriale Beni Culturali–Infrastrutture. E' questo il termine fissato nel Decreto Sblocca Italia, all'art. 25, comma 4, appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Si tratta di un provvedimento importante, previsto dal Codice dei Contratti Pubblici e giunto dopo oltre otto anni dalla sua emanazione, che consentirà di applicare a pieno le procedure di verifica preventiva dell'interesse archeologico” afferma Salvo Barrano, presidente dell'Associazione Nazionale Archeologi e vicepresidente di CONFASSOCIAZIONI. Ma per garantire effettivamente speditezza ed efficacia della procedura – aggiunge Barrano - è bene che le linee contengano anche misure sanzionatorie per chi elude la normativa. Chi rispetterà a pieno le procedure avrà invece un beneficio concreto in termini di tempi e costi di realizzazione dell'opera”.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 8

Logo_BTA

Social media

Logo_FBLogo_TWLogo_YTLogo_GOLogo_LKLogo_IS